Body In Mindfulness

La Mindfulness è un approccio “mente-corpo” che può aiutare le persone a cambiare il proprio modo di pensare e sentire le esperienze, in particolare le esperienze stressanti e faticose. Un lavoro di esplorazione non giudicante e di consapevolezza del proprio corpo, con particolare attenzione alle sensazioni corporee, emozioni e pensieri che accompagnano il lavoro fisico, può aiutare ad impegnarsi nella cura del corpo così come è. Non si tratta di raggiungere un determinato obiettivo ma di imparare a relazionarsi con le proprie difficoltà fisiche in modo diverso.

Gli incontri di Body In Mindfulness sono laboratori interdisciplinari di mindfulness e diverse discipline del benessere fisico (yoga, pilates, allenamento funzionale, feldenkrais, ecc…). Tali appuntamenti promuovono la cura del nostro corpo grazie allo sviluppo di quella che Goldstein ha definito una “mentalità di apprendimento”, in opposizione ad una mentalità orientata al risultato. In altre parole, promuovono una costante attenzione a come la mente si sta approcciando all’impegno, allo sforzo, alla fatica o al dolore, nella costante osservazione di che cosa stiamo realmente conoscendo di noi stessi e del nostro corpo in una qualsiasi ora di attività fisica necessaria per il nostro benessere.

 

Prossimo appuntamento Body In Mindfulness 5 Novembre 2018: “I suoni nel corpo”. 

Questa serata sarà un’occasione per coltivare quella preziosa spaziosità che regala la mindfulness. Grazie alla pratica il tempo per ascoltare si dilata e lentamente è possibile sentire, riflettere e rispondere, nutrendo un nuovo ascolto dei suoni che attraversano i corpi.

Insegnanti: 

Claudia Di Manna: insegnante mindfulness qualificato dal Center for Mindfulness in Medicine, Health Care and Society UMass.

Igea Montemurro: musicista, insegnante scuole primarie.

 

Invia

 

Prossimo appuntamento Body In Mindfulness 25 Marzo: “Il corpo assaggia la Primavera”. Alimentazione, movimento e meditazione.

“Primavera non bussa, lei entra sicura, | come il fumo lei penetra in ogni fessura, | ha le labbra di carne, i capelli di grano, | che paura, che voglia che ti prenda per mano. | Che paura, che voglia che ti porti lontano”. (Fabrizio De André)

Aria di primavera, è aria di cambiamenti sia nei nostri corpi sia nel nostro stile di vita. Il 25 Marzo sperimenteremo assieme una relazione gioiosa e salutare con le trasformazioni del corpo in questo periodo. Un’intera giornata di pratica di attenzione a tutti i sapori, odori, pensieri, sensazioni ed emozioni che affiorano quando meditiamo, camminiamo, ci muoviamo, mangiamo e riposiamo.

Ci vedremo a Villa Tufarelli (in via Tufarelli 10, a San Giorgio a Cremano), dalle 10.30 alle 17.30. Poiché il meteo è imprevedibile, si consiglia di vestirsi comodi e “a più strati”, e di portare tutto il necessario per la meditazione. Porteremo, infatti, in sala dei cuscini, materassini e panchetti, ma potrebbero non essere sufficienti per tutti!

La mindfulness può aiutarci a trasformare le nostre battaglie con le trasformazioni del corpo in rinascita del piacere di esplorare la relazione con La compassion Focused Therapy (CFT) Napoli Roma è un approccio integrato e multimodale che attinge dalle teorie dell’evoluzionismo, dalle neuroscienze, dalla psicologia sociale, psicologia dello sviluppo e psicologia buddhista.esso.
Durante questa giornata proveremo a:
– Sintonizzarci con la saggezza del tuo corpo
– Riconoscere le abitudini e le reazioni automatiche non salutari che attiviamo nel prenderci cura del corpo
– Sviluppare un’attitudine più compassionevole verso le difficoltà
– Scoprire di cosa il nostro corpo ha veramente bisogno momento dopo momento.

Praticheremo il silenzio anche durante il pranzo, in cui faremo pratiche di Mindful Eating per riscoprire una relazione gioiosa e sana anche con l’alimentazione.
Ad ogni partecipante chiediamo di portare qualcosa da mangiare da condividere con gli altri.
Per la scelta di cosa portare chiedetevi:
– Di cosa ha bisogno il mio corpo?
– Cosa vorrebbe assaporare la mia bocca?
– Il mio cuore ha voglia di un cibo confortante?

Insegnanti: 

Claudia Di Manna: insegnante mindfulness qualificato dal Center for Mindfulness in Medicine, Health Care and Society UMass.

Paola Iaccarino Idelson: insegnante Mindful Eating, formatasi
in Mindful Eating and Conscious Living Level 1 di Jan Chozen Bays and Char Wilkins.

Invia

Prossimo appuntamento Body In Mindfulness 17 Ottobre«Funzionalmente». Il senso di radicamento. Allenamento funzionale e mindfulness.

Molti di noi conducono una vita e hanno un lavoro sedentario. Una prolungata posizione seduta e l’inattività, mettono i muscoli e le articolazioni in tensione e sofferenza, e ci predispongono ad un tono dell’umore più basso.

I muscoli non adeguatamente esercitati crescono deboli e perdono forza. Coloro che soffrono di dolori articolari e muscolari cronici sono fin troppo consapevoli di come il dolore stesso tenda ad essere fonte di ulteriore sofferenza psichica e tensione fisica, che obbligano le persone a compiere movimenti articolari alterati e ad assumere posizioni scorrette, con il conseguente verificarsi di anomalie nel movimento e nocive posture compensatorie

… e, quindi, più dolore fisico e mentale!mindfulness napoli

In quasi tutti questi casi, la pigrizia è una forma di mancanza di consapevolezza di sé! Siamo così coinvolti nelle nostre solite attività che cessiamo di prenderci cura del nostro corpo. Tuttavia, la vera pigrizia si riferisce, non ai nostri muscoli del corpo, ma a quelli della mente, soprattutto per la mancanza di consapevolezza e scarsa attenzione alla cura di noi stessi.

Il risultato? Il dolore … con una “D” maiuscola.

Diverse persone, inoltre,  hanno difficoltà ad iniziare una qualsiasi attività fisica, pur sapendo della sua fondamentale importanza per la propria salute. Alcuni non hanno mai fatto un lavoro fisico e non sanno da dove cominciare; altri spazio consapevolezza napolirinunciano se non sentono di poter dedicare sufficiente tempo per avere i risultati “visibili” sperati; altri ancora hanno una malattia o un disagio fisico  e talvolta hanno paura finanche di muoversi, o  temono di fare esercizi in gruppo e di essere giudicati.

La Mindfulness è un approccio “mente-corpo” che può aiutare le persone a cambiare il proprio modo di pensare e sentire le esperienze, in particolare le esperienze stressanti e faticose.  Un lavoro di esplorazione non giudicante e di consapevolezza del proprio corpo, con particolare attenzione alle sensazioni corporee, emozioni e pensieri che accompagnano il lavoro fisico, può aiutare ad impegnarsi  nella cura del corpo così come è. Non si tratta di raggiungere un determinato obiettivo ma di imparare a relazionarsi con le proprie difficoltà fisiche in modo diverso.

Laboratori Interdisciplinari di Mindfulness e altre pratiche fisiche, promuovono lo sviluppo di quella che Goldstein ha definito una “mentalità di apprendimento”, in opposizione ad  una mentalità orientata al risultato.

In altre parole, promuovono una costante attenzione a come la mente si sta approcciando all’impegno, allo sforzo, alla fatica o al dolore, nella costante osservazione di che cosa stiamo realmente conoscendo di noi stessi e del nostro corpo in una qualsiasi ora di attività fisica necessaria per il nostro benessere.

I Laboratori interdisciplinari di Spazio Consapevolezza consistono in:

  • diverse pratiche di mindfulness (come il body scan e la meditazione sul respiro)
  • procedure di tecniche scientificamente dimostrate essere salutari per il nostro corpo (come lo yoga, lo stretching dei meridiani, il feldenkrais, l’ allenamento funzionale e il pilates), fatte molto lentamente per dare spazio, momento dopo momento, alla consapevolezza del respiro, la postura, e le varie sensazioni che si presentano nel corpo, nella mente e nelle emozioni
  • brevi momenti di condivisioneallenamento funzionale napoli mindfulness

 

“Tutti noi possiamo fare qualcosa”, dice Perry Fine, direttore della American Pain Foundation, un esercizio fisico consapevole “non solo ci consente di ridurre la nostra percezione dello stress, ma anche di sbloccare schemi limitanti di funzionamento fisico, frutto di nostre costruzioni mentali”.

Tali laboratori sono rivolti, in particolar modo, a tutti coloro che:

  • desiderano impegnarsi responsabilmente nella cura di sé stessi
  • hanno difficoltà fisiche e necessitano di un’attività che rispetti i limiti di ciascuno
  • hanno scarsa motivazione e/o resistenze emotive a intraprendere un’attività fisica
  • soffrono di dolore fisico cronico

per info e prenotazioni: info@inmindfulness.it / cell: 3286147777 – 3496233527